Verso la programmazione del triennio

Il giovedì, in tutto il mondo le Figlie di San Paolo pregano e offrono perché “il Signore della messe” mandi buoni operai nella sua messe. Al mattino sull’altare è stato posto un cestino con i nomi delle giovani che le sorelle stanno accompagnando nel cammino di discernimento vocazionale. Sono circa 150; le intercapitolari nella preghiera serale hanno detto a voce alta i loro nomi, affidandole al Signore e alla preghiera di tutte.

A sr. Ancy Vallayil, che celebrava il compleanno, è stato chiesto di raccontare brevemente la sua storia vocazionale prima della Celebrazione eucaristica. Lo ha fatto con parole semplici ma toccanti, evidenziando la dimensione di fede della famiglia, in particolare dei genitori, “grembo in cui è nata la sua vocazione”, ma anche il ruolo avuto dalla parola scritta. Infatti ci ha conosciuto attraverso un piccolo inserto pubblicitario sul quotidiano locale che presentava la vocazione delle Figlie di San Paolo. Ha ritagliato quel pezzetto di giornale e l’ha tenuto con cura per tre anni finché, in un’altra pubblicità, ha saputo dell’arrivo delle Figlie di San Paolo nel suo stato, uno dei molti dell’India, per incontrare i giovani. La sua esperienza ci conferma l’importanza di “seminare” con tutti i mezzi di comunicazione, pur sapendo che la persona rimane libera nella risposta a Dio.

I nostri lavori hanno avuto una nota di novità: per la prima volta ci siamo confrontate in gruppi intercontinentali per puntualizzare a livello di congregazione l’impegno di ridisegnazione degli ambiti della vita paolina, privilegiandone alcuni: la forza trasformante della Parola di Dio nella vita e nelle relazioni fraterne; la pastorale vocazionale; la condivisione del carisma con i laici; la qualificazione del servizio di autorità e l’impegno di obbedienza; i criteri perché le nostre comunità siano “vivibili” e favoriscano l’equilibrio delle “quattro ruote” nella vita comunitario-apostolica. In assemblea abbiamo raggiunto una prima convergenza su linee comuni per un cammino concreto e sostenibile in questi anni che ci separano dal 10° Capitolo generale.

All’ambito apostolato-economia saranno dedicate due giornate in vista della preparazione e attuazione degli incontri continentali del 2011 e 2012.